I sistemi elettronici per la gestione dei fabbricatori di ghiaccio

sistema elettronico gestione fabbricatori ghiaccio

L’invenzione dei sistemi frigoriferi durante l’ottocento ha rappresentato una vera rivoluzione per la ristorazione. Il ghiaccio, che fino ad allora era stata una preziosa risorsa, era diventato finalmente disponibile non solo per la conservazione dei cibi, ma anche per raffreddare e servire le bevande. Oggi i fabbricatori di ghiaccio sono una delle attrezzature indispensabili all’interno di bar, ristoranti e caffè, capaci di produrre grandi quantità di ghiaccio in tempi rapidi.

Nel corso del tempo si sono sviluppati diversi tipi di macchine del ghiaccio, con caratteristiche specifiche a seconda dei differenti usi. Gli apparecchi impiegati per rifornire i banchi frigo di supermercati o i contenitori per il trasporto degli alimenti deperibili, sono stati perfezionati per produrre ghiaccio in scaglie, in grado di offrire una maggiore superficie di contatto per un rapido raffreddamento. È un ghiaccio asciutto, con una ridotta presenza di umidità, dal colore bianco candido, ideale per prolungare la freschezza dei prodotti.
Le macchine per il ghiaccio usate nella ristorazione e nei bar, invece, forniscono il ghiaccio in cubetti cristallini di vari formati. Ai classici cubetti pieni si sono aggiunti, i cubetti cavi, modulari, i nuggets e il ghiaccio granulare.

La qualità del ghiaccio è un fattore fondamentale nel successo dei cocktail: la trasparenza, la compattezza e la lentezza nello scioglimento sono caratteristiche molto apprezzate dai professionisti come dai consumatori. Un buon cubetto di ghiaccio deve possedere una trasparenza quasi totale, senza “ombre”. La forma deve essere regolare, anche dopo il taglio. La durezza è importante. Se il cubetto si rompe a contatto con la bevanda è indice di scarsa qualità e di un raffreddamento troppo rapido.

In questo settore Syen ha collaborato con importanti aziende produttrici di macchine per il ghiaccio professionali. Ha ideato e sviluppato i sistemi elettronici che controllano il funzionamento di questi apparecchi. In particolare è importante progettare correttamente i sensori che misurano la durezza dell’acqua in modo da assicurare il funzionamento ottimale in ogni condizione. La durezza dell’acqua è data dal contenuto di ioni di calcio e magnesio, dovuti alla presenza di sali solubili e di eventuali metalli pesanti. Acque con una elevata concentrazione di calcio e magnesio finiscono per accumulare dei depositi che possono bloccare i meccanismi dell’apparecchio. Mentre, viceversa, l’uso di acqua distillata inibisce la formazione del ghiaccio. La presenza di sali e impurità presenti nell’acqua inoltre ha un effetto negativo sulla trasparenza e sulla durata. Porta alla formazione di cubetti dall’aspetto opaco, esteticamente meno invitanti, con una struttura più fragile e una tendenza allo scioglimento prematuro.

I fabbricatori di ghiaccio sono dotati di un sistema di controllo che ne arresta le funzioni in caso di congelamento del motore, in modo da evitare eventuali danni. I sensori di sicurezza sono in grado di rilevare se alcuni meccanismi risultino bloccati dal ghiaccio; inoltre, sono equipaggiati con una serie di allarmi, che andranno a segnalare guasti o l’eventuale necessità di ricorrere alla manutenzione. Come ulteriore plus, andranno ad informare, tramite l’emissione di specifici avvisi, della condizione di assenza di acqua nell’apparecchio o nel caso il raccoglitore necessiti di essere svuotato.

Leggi le Case History

Syen s.r.l. | Cod. fiscale e Part. IVA: 02314170263 | Iscrizione Ufficio Registro di TREVISO | Num. REA: TV-202803 | Capitale sociale: € 10.400,00 I.V.

credits farmerbit.com